Baddha Konasana

Baddha Konasana

La posizione Baddha Konasana, detta anche posizione ad angolo o del ciabattino (per la somiglia della posa con quella dei calzolai indiani), è l’ideale per far lavorare anche e inguine.

Per assumere questa posizione bisogna sedersi inizialmente con le gambe allungate in avanti (se si percepisce troppa tensione a livello delle anche e dell’inguine, si può poggiare il bacino su una coperta). A questo punto bisogna espirare e piegare le ginocchia, avvicinando i talloni al bacino. Quindi lasciare cadere le ginocchia all’infuori premendo le piante dei piedi l’una contro l’altra e cercando di avvicinare il più possibile le ginocchia al pavimento e i talloni al bacino, senza però sforzarsi troppo.
Cercare di afferrare gli alluci con pollice, indice e medio delle mani, mantenendo l’esterno del piede saldamente adiacente a terra. Se non si riesce ad afferrare gli alluci, è importante che si cerchi di avvicinarsi ad essi il più possibile, afferrando inizialmente le caviglie o i polpacci.
E’ essenziale avere una corretta postura del busto in questa posizione: ventre e coccige devono essere equidistanti da terra, in modo da avere il perineo parallelo al pavimento e l’intero bacino in posizione neutra. Continuando ad afferrare alluci, caviglie o polpacci e premendo la parte alta del femore verso il basso, allungare la parte anteriore del busto fino alla sommità dello sterno.
Mantenere questa posizione in tensione per 1-5 minuti, quindi inspirare, sollevare le ginocchia da terra e riallungare le gambe portandole alla posizione iniziale.
Ripetere più volte l’esercizio.

Immagine con licenza CC BY 2.0 di Nicholas A. Tonelli
Commenta